Politica

«Come grigionese trilingue, sono radicato in tutto il cantone ma non sono economicamente dipendente da nessuno.»

CANDIDATURA DOPPIA COME CONSIGLIERE NAZIONALE E DEGLI STATI

Nel 2018 non mi sono più candidato per il Gran Consiglio e ho comunicato apertamente le mie ambizioni a livello nazionale. Il partito mi ha allora chiesto se sarei stato pronto per una doppia candidatura come Consigliere nazionale e Consigliere agli Stati. In altri cantoni, le doppie candidature sono normali. Nel Cantone dei Grigioni è una novità. Io ho accettato per le seguenti ragioni:

  • I Grigioni devono poter scegliere. Non è accettabile che per l’elezione dei Consiglieri agli Stati le votanti e i votanti non abbiano una vera scelta.
  • Anche le nuove generazioni e il trilinguismo grigione devono essere rappresentati al Consiglio degli Stati.
  • Il Consiglio degli Stati ha bisogno di persone indipendenti, di una politica nell’interesse del maggior numero possibile di grigionesi e non del maggior numero possibile di consigli d’amministrazione.

I MIEI OBIETTVI

È venuto il momento per una nuova politica a favore di tutti e non dell’interesse di pochi. Per questo mi candido come Consigliere nazionale e Consigliere agli Stati. Ecco i miei obiettivi principali:

Un’efficace politica contro la catastrofe del clima e dell’ambiente

Piazza finanziaria verde, uscita dagli affari che creano troppo CO2.

Più ferrovia, più merci su rotaia e più elettromobilità. .

100% di energie rinnovabili grazie a un’offensiva dell’energia solare.

Massiccia riduzione di pesticidi e antibiotici nell’agricoltura.

Progresso nella parità di diritti e per le famiglie

Finalmente parità salariale tra donne e uomini.

Più asili nido pagabili per tutte le famiglie.

Congedo parentale lungo per uomini e donne.

Modelli di lavoro più progressisti e flessibili per le famiglie.

Premi cassa malati accessibili.

Per una Svizzera aperta e sociale

Apertura all’Europa che sia utile a tutti: libera circolazione delle persone CON protezione salariale.

Pensioni assicurate sufficienti per vivere bene.

Consolidamento della socialità piuttosto cheindebolimento.

Contro le lobby strapotenti

Più indipendenza e meno sistema lobbistico in parlamento.

Trasparenza sugli stipendi dei parlamentari provenienti dai mandati nei consigli d’amministrazione.

Trasparenza sui finanziamenti dei partiti e delle campagne.